.
Annunci online

Il_MoNdO_dI_dAnJuMa
... è così brutto sentirsi soli pur essendo circondati da tante persone....
 
 
 
 
           
       




*Il my mondo un po' trpp strano!*


                   <<---- Ho adottato uno slime!!!

    Qst sarei io...







 
=HELP ME=





Ho adottato 2 uovi: il verde è maskio, il giallo è femmina!



immagine       immagine    




vi lancio una sfida..nel mondo dei blog siamo numerosi però ce la si può fare a far girare un messaggio a tutti...è per una causa buonissima ANTIPEDOFILIA! Perchè episodi come il piccolo TOMMY, DENISE E I 2 FRATELLINI SCOMPARSI siano solo un brutto ricordo per tutti.Daremo un segnale...crediamoci insieme! Ricopiate sul vostro blog questo stralcio e vediamo quanti di noi riescono realmente a dar vita a questa campagna e, dopo averlo copiato aggiungete la vostra firma..come dire IO CI STO!!!! combattiamo insieme.
*DANJUMA*

 

Io sn più all'inferno xò...





Unica regola: si deve provare ttt!




  Buffone!               


     




                                          Marco mio ti amo da morire!!!

  

            
Myspace Layouts
I edited my profile at Freeweblayouts.net, check out these Myspace Layouts!


                            ^_^Danjuma^_^        


                      Ti amo





              


           

                     

                                            Marco ti amo 1 casino

                 

            

                                      
                
                                         


                                   
Myspace Layouts

I edited my profile at Freeweblayouts.net, check out these Myspace Layouts!


            La pikkola stellina ke vedete qui è solo x una mia cara amica Cri!




                



                    


                                                   

              
                   
=http://www.glitterskies.net/glitter/fairy/4.gif">>http://www.glitterskies.net"> border="c>
                





                

  *il razzismo(qst lo straodio!)
 *i professori
*le interrogazioni
*I  serpenti
*la pasta kn le patate         
*qnd nn sò ke dire
*L'avarizia
*Il buio

  
 *la vita
*l'africa
*il mio ragazzo
*gli animali
*la libertà
*la sincerità
*le patatine fritte









**+*                    II miei amici vestiti da donna:




Iio & il mio ragazzo:










Io non credo nei miracoli
Tù sei stato per me l'eccezione
Anche solo per un attimo
Ma sai che ci ho creduto in noi
Ma io vivo nel ricordo che
Sgomitando si fa spazio in me
Di un amore che purtroppo non sei te
Dolce stella non tremare
Ci ho provato e riprovato ma non posso più
Farti male, farmi male
Tutto questo dimmi che senso ha
Spacchiamo il mondo io e te
Ho il cuore pieno di noi
Ma perché non riesco ad innamorarmi di te, perché
Tu mi stringi e ho un nodo in gola
Mi fa quasi male a respirare
Mentre mi difendo sento che
Vorrei proteggerti da me
Ti ho lasciato, ti ho ripreso
Troppe volte, ho perso il conto ma tu sempre lì
Farti male mi fa male
Tutto questo dimmi che senso ha
Ti muovi dentro di me
Intenso odore di noi
Coi tuoi sguardi che accarezzano l'animale in me
Speciale il mondo con te
Che bello il buio con te
Ma perché non riesco a viverti come io vorrei
La la la la
La la la la
Ma perché non riesco a viverti come io vorrei
Io non credo nei miracoli
..se potessi tu sorprendermi...











Che carini!!!!













                          





   
&




           

    


 


                                                  





      



                       


                   
















 

 
5 dicembre 2006

Kiusura blog

Nuovo e ultimo post! .. ciao e grazie a tutti!




permalink | inviato da il 5/12/2006 alle 19:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

17 novembre 2006


Un bambino dell'era moderna chiede al suo papà:
- Papi, ma io come sono nato?
E il papà gli risponde:
- E va bene, tanto prima o poi avremmo dovuto parlare di questa cosa. Allora, fai attenzione: il papà ha conosciuto la mamma in una CHAT. Più tardi la mamma e il papà si sono incontrati in un CYBER CAFE', e nel bagno la mamma voleva fare un paio di DOWNLOAD dal JOYSTICK del papà. Quando poi il papà era pronto per l'UPLOAD, ci siamo accorti improvvisamente che non avevamo installato nessun FIREWALL... ma purtroppo era già tardi per premere CANCEL o ESCAPE, e la finestra VUOI VERAMENTE ESEGUIRE L'UPLOAD l'avevamo già disattivata all'inizio sotto OPZIONI e PROPRIETA'. L'antivirus di mamma da tempo non faceva più l'UPDATE, e non ha riconosciuto il BLASTER WORM del papà. Cosi' abbiamo premuto il tasto ENTER e alla mamma si è aperta una finestra con la comunicazione ..
TEMPO PREVISTO PER IL DOWNLOAD: 9 MESI!




permalink | inviato da il 17/11/2006 alle 19:7 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

14 novembre 2006

Dipendenza da internet

22 motivi ke ti fanno capire di avere una dipendenza fisica e mentale da internet...

1. Ti alzi alle 2 del mattino per andare in bagno e prima di arrivarci ti fermi per vedere se sono arrivati dei messaggi per te.


2. Ti fai fare un tatuaggio che dice " questo corpo si vede meglio utilizzando Internet Explorer 5.0 o superiore."


3. Chiami i tuoi figli: Mozilla e IOL.


4. Quando spegnendo il modem, ti prende un senso di vuoto, come quando ti lasci con la tua ragazza.


5. Per tutto il viaggio aereo hai tenuto il tuo portatile sulle ginocchia e il tuo bambino nello scomparto superiore.


6. Decidi di frequentare l'universita' per due o tre anni in piu', solo per avere accesso gratuitamente a Internet.


7. Quando qualcuno ti dice di avere un modem da 9600, gli ridi in faccia.


8. Incominci ad usare le "faccine" anche nella posta normale.


9. Ti si e' rotto l'hard disk. Non ti sei connesso per piu' di due ore. Incominci ad avere le convulsioni. Prendi il telefono, componi il numero del tuo provider e cerchi di dialogare con il modem a fischi... e ci riesci.


10.Ti ritrovi a digitare .it dopo ogni punto.it


11.Quando vai in bagno dici che vai a fare un download.


12.Quando ti presenti a qualcuno non dai il tuo nome ma il tuo UserID


13.Tutti i tuoi amici hanno un @ nei loro nomi.


14.Il tuo gatto ha un sua "HomePage".


15.Non chiami piu' tuo padre... lui non ha un modem.


16.Controlli la tua posta, ma un messaggio dice che non ci sono nuovi messaggi... cosi' la controlli di nuovo.


17.La tua bolletta telefonica non arriva piu' in busta ma in un pacco.


18.Non sai piu' di che sesso sono i tuoi migliori amici, perche' loro usano un user ID neutro e tu non vuoi chiedreglielo.


19.Quando devi prendere un taxi per tornare a casa dai come indirizzo:"http://via.donminzoni.2/index.html."


21.Quando ti scopri a fare il cambio, non in DOLLARI, ma in scatti telefonici.


22.Quando rispondi al telefono dicendo: "DA DOVE DIGITI?"




permalink | inviato da il 14/11/2006 alle 12:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

13 novembre 2006


C'era una volta un ragazzo nato con una grave malattia... una malattia di cui non si conosceva la cura... Aveva 17 anni, ma poteva morire in qualsiasi momento... Visse sempre in casa sua, con l'assistenza di sua madre... Stanco di stare in casa, decise di uscire almeno una volta... Chiese il permesso a sua madre. Lei accettò. Camminando nel suo quartiere vide diversi negozi Passando per un negozio di musica, guardando dalla vetrina, notò la presenza di una tenera ragazza della sua età. Fu amore a prima vista. Aprì la porta ed entrò guardando nient'altro che la ragazza. Avvicinandosi poco a poco, arrivò al bancone dove c'era la ragazza. Lei lo guardò e gli disse sorridente: "Posso aiutarti?" Nel frattempo egli pensava che era il sorriso più bello che avesse mai visto nella sua vita. Nello stesso istante sentì il desiderio di baciarla. Balbettando le disse: "Si, eeehhhmmm, uuuhhh...mi piacerebbe comprare un CD". Senza pensarci, prese il primo che vide e le diede soldi. "Vuoi che te lo impacchetti?" Chiese la ragazza sorridendo di nuovo. Egli rispose di si annuendo; lei andò nel magazzino, tornò con il pacchetto e glielo consegnò. Lui lo prese ed uscì dal negozio. Tornò a casa e da quel giorno in poi andò al negozio ogni giorno per comprare un cd. Faceva fare il pacchetto sempre alla ragazza e poi tornava a casa per riporlo nell'armadio. Era molto timido per invitarla ad uscire e nonostante provasse non ci riusciva. Sua madre si interessò alla situazione e lo spronò a tentare, così il giorno seguente si armò di coraggio e si diresse al negozio. Come tutti i giorni comprò un altro cd e come sempre lei gli fece una confezione. Lui prese il cd e, in un momento in cui la ragazza era distratta, posò rapidamente un foglietto con il suo numero di telefono sul bancone; dopodichè uscì di corsa dal negozio. Driiiiin!!! Sua madre rispose al telefono: "Pronto?" Era la ragazza che chiedeva di suo figlio; la madre afflitta cominciò a piangere mentre diceva: "Non lo sai?...è morto ieri". Ci fu un silenzio prolungato interrotto dai lamenti della madre. Più tardi la madre entrò nella stanza del figlio per ricordarlo. Decise di iniziare dal guardare tra la sua roba. Aprì l'armadio. Con sorpresa si trovò di fronte ad una montagna di cd impacchettati. Non ce ne era nemmeno uno aperto. Le procurò una curiosità vederne tanti che non resistette: ne prese uno e si sedette sul letto per guardarlo; facendo ciò, un biglietto uscì dal pacchettino di plastica.. La madre lo raccolse per leggerlo, diceva: "Ciao!!!Sei bellissimo! Ti andrebbe di uscire con me?? TVB... Sofia." La madre emozionata ne aprì altri e trovò altri bigliettini, tutti dicevano la stessa cosa. MORALE: Questa è la vita, non aspettare troppo per dire a qualcuno di speciale quello che senti. Dillo oggi stesso. Domani potrebbe essere troppo tardi.

 




permalink | inviato da il 13/11/2006 alle 19:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

13 novembre 2006

Anonimo Brasiliano

Ho sognato che camminavo in riva al mare con il Signore
e rivedevo sullo schermo del cielo tutti i giorni della mia vita passata.
E per ogni giorno trascorso apparivano sulla sabbia due orme:
le mie e quelle del Signore.
Ma in alcuni tratti ho visto una sola orma,
erano i giorni più difficili e tristi della mia vita.
Allora ho detto: "Signore…io ho scelto di vivere con te
e tu mi avevi promesso che saresti stato sempre con me, al mio fianco
Perché mi hai lasciato solo proprio nei momenti più difficili?…"
E Lui mi ha risposto:
"….Figlio, tu lo sai che io ti amo e non ti ho abbandonato mai:
i giorni nei quali c'è soltanto un'orma sulla sabbia sono proprio quelli
in cui ti ho portato in braccio..."

Anonimo Brasiliano




permalink | inviato da il 13/11/2006 alle 18:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

11 novembre 2006


Prendi un sorriso


regalalo a chi non l'ha mai avuto.


 Prendi un raggio di sole,


fallo volare la' dove regna la notte


 Scopri una sorgente


fa bagnare chi vive nel fango


 Prendi una lacrima


posala sul volto di chi non ha mai pianto


 Prendi il coraggio


mettilo nell'animo di chi non sa' lottare


 Scopri la vita


raccontala a chi non sa' capirla


 Prendi la speranza


e vivi nella sua luce


 Prendi la bonta'


e donala a chi non sa' donare


 Scopri l'amore


e fallo conoscere al mondo.


 (Mahatma Gandhi)

immagine




permalink | inviato da il 11/11/2006 alle 18:31 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

8 novembre 2006

Oggi

Oggi mi sento come il Temporale che imperversa qui Fuori:
Grigia, Tuonante,
Cupa, Pericolosa,
Fulminante, Elettrica,
Carica, Potente,
Imponente, Vibrante.
Non so perchè o Forse Si.
Ma tanto Tutto Resta Uguale,
ed io continuo a sentirmi Pericolosamente Cupa.
Scura Scura Scura.
Come il Nero di una Segreta da Troppo Tempo non Esposta alla Luce.
Scura Scura Scura
come una Notte senza Luna, senza Stelle,
animata solo da Grida Spezzate, Stridori Insoliti, Voci Sussurranti.
Mi sento così.
Mi pare che il Buio debba Avvolgermi ora,
Inghiottirmi e poi riportarmi fuori da sè con una Nuova Veste.
Nera anche io.
Tutta Nera.
Dentro.
Fuori.
Solo Nero Nero Nero.
Una Vita Nera.
Nerissima.




permalink | inviato da il 8/11/2006 alle 20:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

8 novembre 2006


Finalmente torno, e non ci saranno più barriere...
Niente ci impedirà di stare nuovamente insieme,
niente potrà impedirci di parlare come e quando vogliamo,
niente si porrà d'ostacolo fra noi,
i nostri corpi, le nostre menti, i nostri cuori...
Le nostre mani si intrecceranno ancora,
il nostro respiro si fonderà,
e i nostri corpi diventeranno uno solo,
mentre i cuori batteranno forte...all'unisono...
Profumi a noi familiari ci inebrieranno
come le nostre emozioni, e il nostro mondo,
i nostri sapori ci riempiranno le labbra,
e noi ci sazieremo solo con le nostre Parole.
Continueremo ad addormentarci e svegliarci insieme,
continueremo a vivere insieme il nostro sogno,
costruendo e arricchendo, giorno dopo giorno,
il nostro magico e meraviglioso mondo...
cioè la nostra vita...irreale...




permalink | inviato da il 8/11/2006 alle 18:41 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

7 novembre 2006

Adesso sono così

IO ADESSO SONO COSI' :

SE HO VOGLIA DI PIANGERE PIANGO

SE HO VOGLIA DI RIDERE RIDO

SE HO VOGLIA DI GRIDARE GRIDO

SE HO VOGLIA DI INDOSSARE UNA MASCHERA LA INDOSSO

SE HO VOGLIA DI CORRERE CORRO

SE HO VOGLIA DI AMARE AMO

SE HO VOGLIA DI ODIARE ODIO

MA SE HO VOGLIA DI TE

NON POSSO FARE NIENTE




permalink | inviato da il 7/11/2006 alle 18:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

4 novembre 2006

Il narcisismo

Il narcisismo è un disturbo della personalità e indica un eccessivo investimento nella propria immagine. I narcisisti negano i sentimenti in contrasto con l'immagine che inseguono. Dal punto di vista sociale, il fenomeno esteso alla collettività, vede la ricchezza come un valore più importante della saggezza, la notorietà davanti alla dignità e la prestazione, intesa come successo, più apprezzata del rispetto di se. Lo stato di irrealtà del narcisismo non è solo nevrotico, tende allo psicotico. La persona e la collettività non sono consapevoli della propria malattia, condizione che impedisce ogni tentativo di guarigione. La chiave di una possibile terapia è la comprensione, tutti i narcisisti hanno un profondo bisogno di essere compresi, di qualcuno che li capisca. Da bambini non furono capiti dai genitori, non sono stati considerati individui dotati di sentimenti veri e gli è mancato il rispetto dovuto agli esseri umani. Il narcisista è in continua lotta per difendere il proprio equilibrio, in una situazione familiare che potrebbe condurre alla pazzia.

IL RUOLO DELL'IMMAGINE
I narcisisti dimostrano mancanza di interesse verso gli altri, ma sono altrettanto indifferenti ai loro veri bisogni e sovente il loro comportamento è autodistruttivo. Nel fitness e nel body building c'è una ricerca di miglioramento della propria immagine, vogliamo sembrare più giovani, più belli, più virili, più efficienti, più desiderabili. E' una patologia questa? Assolutamente no. C'è una sostanziale differenza tra l'interesse sano per la nostra apparenza, basato sul pensiero di se e sull'equilibrio tra immagine profonda ed immagine esterna; contrapposto al comportamento eccessivo, esagerato, patologico. La malattia è proprio condizionata dall'esagerato investimento nell'immagine che obbliga uno spostamento di identità, dal se, all'immagine di se, caratteristico dello stato narcisistico patologico. Questa concezione è aderente al mito di narciso.

IL MITO DI NARCISO
Narciso era un giovane di Tespi, di cui si innamorò la ninfa Eco, privata della parola dalla moglie di Zeus, Era. Eco poteva unicamente ripetere le ultime sillabe delle parole che ascoltava da altri. Eco fu respinta da Narciso e morì di crepacuore. Gli dei punirono Narciso per la sua durezza verso Eco, facendolo innamorare della propria immagine. L'oracolo Tiresia, aveva predetto la fine di Narciso con la visione della propria immagine. Sarebbe morto alla prima vista di se. Quando Narciso, si chinò sopra le limpide acque di una fonte, vide la sua immagine riflessa nell'acqua. Si innamorò perdutamente di quella immagine e non volle più abbandonare quel luogo. Morì di languore e si trasformò in un fiore, il narciso, destinato per sempre a stare ai bordi delle fonti.
Narciso è destinato ad innamorarsi solo della propria immagine ed affrontare il suo triste destino, solo dopo avere respinto l'amore di Eco. Una punizione per la sua incapacità di amare la voce del suo stesso se, della sua proiezione spirituale, dell'eco della sua anima. (Eco).  L'incapacità successiva di dire "ti amo". Si tratta di una distorta proiezione della propria immagine, volta verso il proprio io e non in direzione degli altri.
Nel mondo del body building e fitness è frequente questo fenomeno e divide in due insiemi distinti, le categorie dei suoi esponenti:

  • I body builder che attraverso una buona forma fisica si avvicinano alla gente. E' il caso di Arnold Scwartzenegger, che nel massimo della sua forma fisica si offriva per esibizioni, lezioni gratuite e benefiche in favore dei detenuti, avvicinandoli al tessuto sociale. Queste persone fortificando il proprio io, maturavano la consapevolezza di poter cambiare, fisicamente e nel comportamento sociale.
  • Alcuni body builder desiderano, e talvolta ottengono, una forma fisica,  "a tutti i costi", per compensare un profondo disagio interiore ed allontanarsi dal sociale. Si allenano in solitudine, camuffano la loro voglia di "distacco" con la concentrazione, adottano comportamenti antisociali e aggressivi, spesso solo in apparenza.  Chi conserva nel cuore il ricordo della paura, è questa che vorrebbe incutere nel prossimo. Alle gare non portano il loro borsone pensante, lo fanno portare alle loro ragazze, spesso minute. Ci sarebbe da chiedersi perchè queste ragazze si annullino, si mortifichino a tale punto, ma questa è un altra storia...

L'aspirazione ad un corpo statuario, come quelli di Adone e di Venere, in sudditanza alla moda, e senza una reale accettazione dello stile di vita, della salute, di altri importanti elementi collegabili e collegati ad una immagine sana, fresca e viva di se stessi, rimane una sterile e materiale spinta di compensazione, esattamente come il processo di identificazione con uno status. La macchina costosa, potente ed alla moda, gli abiti rigorosamente firmati, gli accessori di abbigliamento che, come una divisa, servono solo ad identificare l'appartenenza ad una categoria indefinita, presente solo in chi condivide pari patologie, sono attività narcisistiche. Anche il body building è un attività narcisistica, quando la sua espressione è "fuori controllo, fuori limite". L'uso dei pesi produce muscoli sviluppati e massicci. Quando tale risultato è il fine e non il mezzo, rappresenta un danno alla salute fisica e mentale. La muscolatura sviluppata può far apparire forti, ma riduce la spontaneità e la vitalità del corpo e limita seriamente la respirazione. La piattezza a tutti i costi, pancia piatta, quale suggerimento per raggiungere la forma fisica merita una riflessione. Per ottenere letteralmente, davvero questo risultato (addome piatto), si dovrebbero tendere i muscoli addominali a tal punto che la respirazione addominale (un fenomeno normale e sano), sarebbe quasi impossibile. Inoltre la piattezza, a parte il suo effetto nocivo alla salute, è una qualità negativa dal punto di vista estetico e del gusto: una cosa piatta è una cosa senza gusto, senza fascino. Appiattire un rapporto significa banalizzarlo. E in termini psicologici, la parola "piattezza", riferita all'emotività, indica mancanza di sentimenti, Capiamo allora perchè la piattezza sia considerata dai narcisisti una qualità. Con ciò non si vuole negare il valore di un bel aspetto, quando esprime il sentirsi bene, nel proprio corpo. Questo benessere si manifesta nella brillantezza degli occhi, nel colorito vivo della pelle, in un espressione del viso serena e piacevole ed in un corpo che è vibrante, vitale e aggraziato nei movimenti. Chi non si sente bene nel proprio corpo può soltanto proiettare l'immagine di quello che ritiene dovrebbe essere un bel aspetto fisico. E più si concentra su queste immagini, più gli vengono a mancare le sensazioni e i sentimenti piacevoli. Alla fine l'immagine si rivela una debole maschera, non nasconde più oltre la tragedia di una vita che al suo interno è vuota.




permalink | inviato da il 4/11/2006 alle 20:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

4 novembre 2006

Fate qst test

Scopri qual' è la tua posizione sessuale preferita….

Fai questo esercizio matematico che ti sorprenderà…

Segui le istruzioni...:

Pensa un numero di notti per settimana in cui ti piacerebbe far sesso

Moltiplica il numero pensato per cinquanta (50 )

Ora aggiungi quarantaquattro (44)

Quindi moltiplica per duecento (200)

Se, questo anno il tuo compleanno è già passato allora aggiungi 106,

altrimenti aggiungi 105

e infine….

Sottrai, dal risultato raggiunto ,il tuo anno di nascita (ex:1973)

dovresti ottenere un numero di cinque cifre
Nnnnnn

la prima delle cinque cifre dovrebbe essere

il numero di notti per settimana in cui ti piacerebbe fare sesso..!
Nnnnn

e poi le ultime due cifre corrispondono alla tua età…!!!
 nnnNN

E infine provare per credere ….

Il secondo e il terzo numero indicano la posizione che hai sempre desiderato …!!
nNNnn

Giusto….??!!??.....




permalink | inviato da il 4/11/2006 alle 17:43 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

4 novembre 2006







permalink | inviato da il 4/11/2006 alle 17:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

3 novembre 2006

Desideri

Tutti abbiamo dei desideri
che preferiremmo non svelare ad altre persone e desideri che non ammettiamo nemmeno di fronte a noi stessi. (S. Freud)

E’ abbastanza raccontarli a noi stessi per crederci e realizzarli?

 




permalink | inviato da il 3/11/2006 alle 18:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

2 novembre 2006

Morti e Santi d' Italia

Le persone vanno oggi per cimiteri con mazzi di fiori per i loro morti. I miei vengono spesso a trovarmi. Entrano nei miei sogni, mi tengono compagnia per poi andarsene al mattino. L’Italia ha avuto migliaia di morti ammazzati dalle mafie, non di rado con la collusione di parte dello Stato. Le loro morti hanno un merito. Quello di aver mantenuto un brandello di dignità, di autostima negli italiani. Sapere che qualcuno non ha ceduto alla criminalità, alle collusioni politiche. Che non ha piegato la testa. E si è fatto sparare, saltare in aria, calunniare. Queste testimonianze ci fanno sentire meno vigliacchi. Lo Stato, forse, non morirà grazie a loro. Impastato, Ambrosoli, Dalla Chiesa, Falcone, Borsellino... L’elenco è lunghissimo. Una strage che prosegue da decenni. Quasi sempre dei migliori.
A Washington, su una grande lapide nera, ci sono tutti i caduti in Vietnam. A Roma si dovrebbe fare lo stesso per i morti di mafia. Un monumento con decine di migliaia di nomi davanti al Parlamento. Rimarrebbe, è vero, il problema della gestione. Ogni giorno andrebbero aggiunti nuovi nomi. E’ una guerra senza data di scadenza. In Libano i nostri soldati giocano a carte con gli hezbollah e il nostro Sud è senza legge. E’ tempo di calendari 2007. Ne sto preparando uno scaricabile dal sito. Al posto dei santi della Chiesa ci saranno, nel giorno della loro scomparsa, i santi d’Italia. 23 maggio san Falcone Martire, 29 luglio san Rocco Chinnici esploso...


Prelevato dal blog di Beppe Grillo




permalink | inviato da il 2/11/2006 alle 11:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa

2 novembre 2006

Volto rosa




permalink | inviato da il 2/11/2006 alle 11:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

31 ottobre 2006

Leggenda

Stingy Jack, un uomo dedito all'alcol e caratterizzato da un brutto caratteraccio, che aveva l'abitudine di ubriacarsi nei pub locali. Una sera di Halloween, dopo l'ennesima sbronza, gli apparve il Demonio intenzionato ad impossessarsi della sua anima da peccatore. Jack chiese al Diavolo che gli venisse concesso di bere un ultimo bicchierino. Ottenuto il permesso, si lamentò del fatto che non aveva nemmeno un soldo per pagare la consumazione, così pregò il Demonio di trasformarsi in una moneta da 6 pence. Avvenuta la mutazione, Jack afferrò la moneta e la mise nel suo portafoglio, avente la caratteristica di una croce ricamata sopra. Imprigionato irrimediabilmente, per riottenere la libertà il Diavolo accettò il patto proposto da Jack, che consisteva nel posticipare di un anno la sua morte.
La vigilia di Ogni Santi dopo, il Diavolo si ripresentò per ottenere l'anima dell'uomo: questa volta Jack lo persuase a cogliere una delle mele appese all'albero del suo giardino. Salito il Diavolo sull'albero, Jack si affrettò ad incidere una croce sul tronco, facendo sì che non potesse più scendere. Tale situazione venne risolta con una nuova contrattazione: il Diavolo propose di lasciarlo sulla Terra per altri dieci anni, ma a sua volta Jack ottenne di non essere disturbato mai più. Dopo circa un anno, Jack morì. Al suo bussare alle porte del Paradiso venne risposto che non sarebbe potuto entrare perché aveva condotto una vita dissoluta. Giunto all'Inferno, anche il Diavolo gli negò il permesso di entrare, perché ancora offeso per come era stato raggirato dall'uomo. Si limitò a gettargli un pezzo di brace per aiutarlo a trovare la strada nel limbo oscuro. Ja
ck mise la brace in una rapa cava, ricavandone così una lanterna. Da allora, nelle notti della vigilia di Ognissanti è possibile scorgere la fiammella di Jack, che vaga alla ricerca della sua strada.  









Preso in prestito da Enrica_211




permalink | inviato da il 31/10/2006 alle 17:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

31 ottobre 2006

Un omagio alle mie sorelle...

                     




                                                           
                               





Alla fioca luce di una candela,
ke nella notte illumina le menti di ki si kiede cosa sia l'occulto,
se la magia esiste, in uno sguardo o in un desiderio,
si cela il potere ke ogni strega ha!
Ma la cosa strabiliante è immergersi nella conoscenza,
varcare soglie vergini della propria mente, e sfidare sè stessi
verso la ricerca dell'ignoto...
eccitante come sfidare la propria paura...
rincorrere i propri incubi, x guardarli negli okki e innamorarsi di essi,
come il violento bacio di un vampiro,
ma ora...aspetto la prossima luna oscura ke mi porterà su questo mondo...





permalink | inviato da il 31/10/2006 alle 17:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

31 ottobre 2006

Non conosco...

«Quando partiamo, mamma?». «Questa sera. La traversata è lunga e pericolosa ma andiamo in un luogo dove potremo vivere con dignità». «Ma tu e papà starete sempre con me? E terrai la mia manina sempre stretta, per tutto il viaggio?». «Certo, Mehemet, non la lascerò mai». La piccola imbarcazione si affollò di disperati. Nei loro occhi un groviglio di coraggio e terrore, angoscia e speranza. Stipati come bestie videro più volte sorgere e tramontare il sole, in quello spazio che già emanava odore di morte. «Mamma, ho fame, perché non mi dai più da mangiare?». «Stai calmo Mehemet, fra poco saremo arrivati». «E quando?». «Cerca di resistere Mehemet, sei un bambino forte. Vedrai, ce la faremo». In lontananza nemmeno un pallido miraggio di terra, solo una sterminata distesa d'acqua e intorno un lugubre silenzio. «Mamma, ho sete, tanta sete». «Forza, figlio mio, stiamo per arrivare». Indifferente il mare pareva invece non finire mai. La voce sempre più flebile del bambino si era ridotta a un lamento sottile. «Mamma, ho tanto freddo, stringimi la mano». «La stringo, figlio. È gelida. Tieni, ora mangia l'ultimo pezzo di pita». Slegò con i denti il fazzoletto e gli accostò alla bocca l'ultimo residuo di cibo. Ma le labbra livide di Mehemet più non si aprirono, serrate in una smorfia di dolore. Subito dopo un raggio di luna illuminò una manina che lentamente scompariva nei flutti.
 
 
 
 
 
Purtroppo succede e gente ha il coraggio di critare qst persone




permalink | inviato da il 31/10/2006 alle 17:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

30 ottobre 2006

Col pene...

Traina

Uomo traina camion col pene


Un maestro d'arti marziali si lega un furgone ai genitali e poi tira

SAN FRANCISCO, 25 nov - Alla faccia del "celodurismo" della Lega, un californiano di 50 anni ha trainato, ripreso da una troupe, un camion con il pene. L'autore dell'impressionante gesto è il maestro di arti marziali Tu Jin-Sheng, il quale si è legato al mezzo e l'ha tirato per diversi metri in un parcheggio a Fremont, in California.

Secondo quanto riporta il The Tri-Valley Herald, dapprima si è legato al membro e ai testicoli un nastro blu e l'ha stretto accuratamente. Poi un assistente gli ha sferrato un terribile calcio nelle parti intime, prima che venisse aggangiato al camion, mentre all'evento assistevano circa 20 persone dedite allo studio del Qigong, l'antica arte cinese di accrescere l'energia attraverso il movimento e la respirazione.


Jin-Sheng, originario di Taiwan, è il gran maestro di "Iron Crotch" (letteralmente, il cavallo dei pantaloni di ferro), una branca del Qigong praticata nel mondo da 60.000 persone, che sollevano pesi considerevoli coi genitali per aumentare la propria potenza e durata sessuale.

L'intero esercizio è stato ripreso da una troupe inglese, intenta a realizzare uno speciale in tre puntate intitolato "Invidia del pene". Di certo non molta nel momento del calcione...




permalink | inviato da il 30/10/2006 alle 19:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

30 ottobre 2006

Uovi

Andate a vedere nella homepaga i 2 uovi ke ho adottato! sn proprio carini!




permalink | inviato da il 30/10/2006 alle 18:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

30 ottobre 2006

da tanto

Buona seraaaaaaa!
     
Sono mlt giorni ke nn aggiorno qst piccolo diario... e volete sapere la verità?????? mi è mancato da morire! mi piace davvero tanto scrivere qui! mi diverte, mi rilassa e poi mi piace qnd mi lasciate i vostri commenti sia negativi ke positivi!!! bè ke dirvi???? kn qst cambio di orario mi sento un pò strana... mà! a me piace il sole, la luce e invece ora alle 5 è già buio... NOOOOOOOOOO!
Ora vi lascio! ciao ciao




permalink | inviato da il 30/10/2006 alle 18:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

27 ottobre 2006

Citazione

La cosa migliore del futuro è che arriva un giorno per volta.
 - Abraham Lincoln -




permalink | inviato da il 27/10/2006 alle 20:29 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

26 ottobre 2006

Babi




permalink | inviato da il 26/10/2006 alle 18:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

25 ottobre 2006

Melissa


PENSERO' SOLO AL MIO PIACERE...

LI TRATTERO' TUTTI ALLO STESSO MODO

SENZA CURARMI DEI LORO SENTIMENTI

SENZA BADARE A CHI HO DI FRONTE!!!

                                                                                                              (Melissa p.)




permalink | inviato da il 25/10/2006 alle 20:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

25 ottobre 2006

test test test

*Cosa stavi facendo questa mattina alle 8?
   mi stavo alzando
*Cosa stavi facendo 15 minuti fa?
   chattavo  su msn
*Dicci qualcosa che ti e' successo nel 1985:
  io nn c'ero ancora...
*La tua cena di maturita' con i parenti?
  Non l'ho ancora presa la maturità...
*L'ultima cosa che hai detto urlando?
  Ma ke cazzo!!
*L'ultima cosa che qualcuno ti ha detto gridando?
  a ce stai?
*Il peggior programma televisivo?
  I documentari in assoluto
*Cosa hai trovato oggi nella cassetta della posta?
  Niente
*Quante bevande hai bevuto oggi?
   Caffè,latte e caffè,acqua, succo alla mela
*Qual'e' la parte della giornata che preferisci?
   la sera
*La tua lista delle cose da fare?
 tante, innumerevoli
*Dove si trova adesso il tuo miglior amico?
  il mio miglior amico è su msn
*Di che colore e' il tuo spazzolino da denti?
  blu
*Cosa c'e' dietro alla tua porta d'ingresso?
  niente
*Cosa farai venerdi' sera?
  bhò
*Il tuo negozio preferito per fare acquisti?
  Negozi di abbigliamento
*L'ultima cosa che hai comprato?
  Le sigarette ieri sera
*Ultimo regalo ricevuto?
 un uovo porta fortuna, un serpente,ect..
*La cosa piu' divertente che tu abbia mai sentito?
  Tutte le cavolate che dicono i miei amici
*Una persona stupida ma della quale non puoi fare a meno?
  top secret
*Di che colore e' la porta della tua stanza?
  Marrone
*La prima cosa che hai fatto questa mattina?
  mi sn girata dall'altra parte qnd mia madre mi ha svegliata
*Ultima cosa che hai mangiato?
  la pasta a mezzoggiorno
*Il tuo cellulare e' passato?
  no
*Cosa non vedi l'ora di fare nelle prossime sei settimane?
  Andare al compleanno di andrea... nn essere interrogata... ect
*Cosa ti annoia?
  qnd la gente mi prende x il culo, qnd ha sempre e comunque ragione
*C'è una persona a cui stai pensando in questo momento?
  Si
*L'ultimo posto in cui sei andato?
  a scuola
*L'ultima persona che hai chiamato?
  mio fratello
*Assomigli di più a tua madre o a tuo padre?
  A mio padre
*Sorridi spesso?
  Si
*Pensi che ci sia qualcuno che sta pensando a te in questo momento?
 spero di si
*Hai mai espresso un desiderio guardando una stella cadente?
  no
*Deodori le tue scarpe ogni volta che le togli?
  No
*Ti piace il sushi?
  Non l’ho mai assaggiato... ma forse fà skifo...
*Uccideresti qualcuno?
  penso di no
*L'ultima volta che hai pianto?
  una settimana fà
*Ti piace la tua calligrafia?
 a me si... al mio prof di italiano non tanto...
*Sei una persona amichevole?
  Penso di sì
*Hai un segreto inconfessabile?
  Si!
*In quale letto hai dormito la scorsa notte?
  Nel mio
*Di che colore sono le tue coperte?
  di mille coloriiiiiii!




Rubato da enrica_211.....grazie




permalink | inviato da il 25/10/2006 alle 19:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

24 ottobre 2006

no

La FortuNa Non Centra NientE....

E' TuttO ScriTTo...

PreDesTinato...

Non Puoi ImpeDire Al TemPo Di PassAre...

CosTriNgere Gli OceaNi A SommErgeRe Il Mondo...

O La Luna A PreCipiTare SullA Terra...




permalink | inviato da il 24/10/2006 alle 19:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

24 ottobre 2006

mille

E' un sogno!




permalink | inviato da il 24/10/2006 alle 19:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

23 ottobre 2006

poesia

L'AMORE e' SEMPRE PAZIENTE E GENTILE ,
NON e' MAI GELOSO. L'AMORE NON e' MAI
PRESUNTUOSO O PIENO DI SE'.NON e' MAI
SCORTESE ED EGOISTA , NON SI OFFENDE , E
NON PORTA RANCORE. L'AMORE NON PROVA
SODDISFAZIONE PER I PECCATI DEGLI ALTRI
, MA SI DELIZIA DELLA VITA. E' SEMPRE
PRONTO A SUONARE , A DARE FIDUCIA , A
SPERARE , A RESISTERE A QUALSIASI
TEMPESTA!




permalink | inviato da il 23/10/2006 alle 20:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

23 ottobre 2006

Cattiveria


Vorrei Fargli male,

sbatterlo contro un muro e vederlo urlare,

schiacciargli il viso in terra e ammirarlo gemere,

fargli male,

guardare il suo dolore passare x le mie mani,

vedere il suo strazio uscirgli dagli occhi,

assaporare lo scorrere del suo sangue su di me...

percepire il freddo della morte impossessarsi del suo corpo,

udire il suo corpo ormai senza vita chiedermi

scusa di x aver vissuto


   




permalink | inviato da il 23/10/2006 alle 19:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

21 ottobre 2006

Maialino

         




permalink | inviato da il 21/10/2006 alle 20:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo


Modena City Ramblers
Beppe grillo
Folkabbestia
Vasco rossi

Enrica_211
neretino
La mia cara amica Enrica_211
_pallina_
sono-solo-io
Monikina
Andrea
dal basso vinceremo
Bad_angel
rifondazione comunista
Cristina
chota
Aqualung
Alice
pensatoriliberi
Le gemelle glitter
Fabi_fabi



me l'avete letto 36426 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     novembre